Ultimi argomenti
» brim-full
Mer 3 Ago - 9:36 Da Ospite

» Virtually as cheap as files
Lun 1 Ago - 6:45 Da Ospite

» TistixFreerrySS
Lun 25 Lug - 10:33 Da Ospite

» Voi che ne dite?
Mer 27 Ott - 12:32 Da pallina15

» AUGURIIII FIOKKETTAAAAAAAAAAAA
Mar 8 Giu - 10:23 Da cat

» Video note dal passato
Dom 11 Apr - 13:50 Da Cencio

» auguri sanny
Gio 8 Apr - 12:35 Da Cencio

» auguri renatone
Mer 10 Mar - 14:47 Da cat

» BUON COMPLEANNO CATTTTTTT
Ven 5 Mar - 18:16 Da cat

» bertolaso
Sab 13 Feb - 14:19 Da Cencio

» TEST: PER LUI: SAI TENERTI UNA DONNA ?
Mar 9 Feb - 4:37 Da URSULA

» Hachiko. Esce il film nelle sale e nasce il problema
Mar 9 Feb - 4:34 Da URSULA

» GRAFICA DI CAT
Gio 21 Gen - 10:20 Da cat

» Babbo Natale? "Cattivo esempio"
Mer 20 Gen - 19:31 Da FantasmaFormaggino

» MAY
Lun 18 Gen - 23:45 Da MAY

» EMENDAMENTO REPRESSIONE
Mar 12 Gen - 20:07 Da Cencio

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Partner
 
 
 
Forum amici
 
 
 
 
 
 
 
 

Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Sanny il Lun 20 Lug - 17:04



Ricetta ed ingredienti per una bella insalata mista ricca di sali minerali e vitamina A, ideale anche per stimolare la formazione naturale della melanina e per prolungare l’abbronzatura.

Ingredienti
Insalata incappucciata - lattuga - radicchio - carote - peperoni- cetrioli - rucola- aceto o limone -olio extravergine - sale q.b.

se volete potete aggiungere altre insalate di vostro gradimento...l'importante è che ci siano queste elencate...

Preparazione
Lavare le foglie di insalata e la rucola, una ad una, sotto il getto dell’acqua corrente e asciugatele.
Lavate le carote, sbucciatele ed affettatele a fette sottilissime.
Lavate i cetrioli, asciugateli e tagliateli a rondelle.

Lavate i peperoni, asciugateli e tagliateli a julienne.
Sminuzzate con le mani, in una insalatiera, le foglie di insalata, il radicchio; aggiungete le carote, la rucola, i peperoni e i cetrioli.


Salate e condite con un filo di olio, aceto o il limone (se piace).Io metto sempre l'aceto balsamico...viene gustosissima!
avatar
Sanny

Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da URSULA il Mar 21 Lug - 4:07

l'insalata fa' bene ma a me non piace mannaggia desolato


comunque ogni ortaggio e frutta "colorata" contiene carotene (infatti... vedi carote, melone, peperoni rossi ecc...)

l'insalata incappucciata da noi si chiama "invidia" chissà perché... boh...
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da See il Mar 21 Lug - 22:47

Se l'insalata faceva diventare neri io ero un marocchino risatona risatona
e invece me brucio come un peperone desolato
avatar
See

Gatto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da URSULA il Mer 22 Lug - 2:25

Frugolotto mai sentito parlare di creme con fattore di protezione? sunny
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Sanny il Mer 22 Lug - 10:24

Io non m abbronzo neanche con la lampada..... dopo 20 minuti di "sauna"al giorno, sono diventata appena rosea hahahaha caso raro hahahaha...
avatar
Sanny

Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da See il Mer 22 Lug - 20:40

L'unica crema che me fà effetto è quella all'estratto de piombo desolato manco fossi roscio risatona3
avatar
See

Gatto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da FIOKKETTA il Gio 23 Lug - 0:34

Per un'abbronzatura perfetta

Preparare la pelle

Un colore dorato e uniforme è frutto di un'attenta esposizione al sole, ma anche di precedenti cure mirate del viso e del corpo.

Ecco le dieci regole fondamentali per evitare che il sole diventi nemico della nostra pelle.

1. Applicare i prodotti solari prima di uscire, fin dal mattino, e rinnovare frequentemente l’applicazione, in particolare dopo ogni bagno prolungato.

2. Per le prime esposizioni, non prendere più di tre quarti d’ora di sole al giorno (20 minuti al sole intenso).Oltre questo limite, i melanociti sono saturi e non producono altra melanina. Dopo i primi giorni, si può aumentare progressivamente la durata dell’esposizione, senza dimenticare di proteggersi, eventualmente riducendo l’indice di protezione.

3. Evitare di esporsi tra le ore 12 e le ore 16. In questo momento della giornata, l’irraggiamento solare è all’apice della sua intensità.

4. Non esporre i bambini inferiori ai 3 anni durante le ore di irraggiamento più intenso. Nelle ore di irraggiamento meno forte, applicare un prodotto resistente con un alto indice di protezione. La nostra pelle mantiene traccia di tutti i raggi ricevuti durante l’infanzia: maggiore è la quantità, maggiore è il rischio di comparsa di tumori in età adulta.

5. Non dimenticare che i colpi di sole non si prendono solo sulla spiaggia. Qualunque sia l’attività all’aria aperta, un’escursione in bicicletta, una passeggiata, etc…, è sempre opportuno proteggersi con un trattamento solare.

6. Attenzione alle circostanze che aumentano il rischio o riducono la percezione del pericolo: altitudine, cielo leggermente nuvoloso, superfici riflettenti (neve, sabbia, acqua), vento fresco.

7. Indossare cappello ed occhiali da sole con lenti omologate, in grado di filtrare gli UVA e gli UVB (etichetta CE). Proteggere inoltre i bambini con una maglietta asciutta: una maglietta bagnata lascia filtrare gli UV.

8. Asciugarsi bene dopo ogni bagno. L’effetto specchio delle goccioline favorisce i colpi di sole e riduce l’efficacia dei prodotti di protezione anche se resistenti all’acqua.

9. Bere molta acqua e spesso. Il sole disidrata in profondità il nostro corpo. Prestare particolare attenzione alle persone anziane, che hanno una sensazione di sete ridotta, ed ai bambini piccoli, che hanno più bisogno d’acqua ed una termoregolazione meno efficace.

10. Attenzione alle circostanze che aumentano il rischio o riducono la percezione del pericolo: altitudine, cielo leggermente nuvoloso, superfici riflettenti (neve, sabbia, acqua), vento fresco.

La scelta dei solari
Per ottenere un'abbronzatura intensa e durature e ripararsi dai danni del sole dobbiamo scegliere dei prodotti adatti al nostro tipo di pelle e in particolare è bene capire il fattore di protezione e conoscere a quale fototipo apparteniamo. Questo rappresenta il colorito, che dipende dalla quantità di melanina
Fototipo 1: è caratterizzato dalla carnagione lattea con efelidi e capelli biondi o rossi.

E' il fototipo più vulnerabile ai raggi solari e che quindi deve affrontare l'esposizione al sole con più prudenza.
E' d'obbligo quindi usare solari con filtri elevati (SPF 35-60) o addirittura a schermo totale.

Fototipo 2: è classico di chi ha la pelle chiara e i capelli biondi.

Si tratta di un tipo di pelle sensibile che si abbronza con difficoltà ed è spesso soggetta a scottature e irritazione.
Nei primi due giorni di esposizione è indispensabile usare un fattore di protezione totale su viso e zone delicate e schermi non inferiori a 25-30 per il corpo.
Nei giorni successivi si può ricorrere a protezioni più basse, da 15 a 20.

Fototipo 3: la carnagione è mediamente scura. E' il fototipo più diffuso in Italia.

Per abbronzarsi senza rischi è bene usare filtri elevati (SPF 25) sul viso e corpo i primi due giorni, scalando poi a 10.

Fototipo 4: è caratterizzato dalla pelle olivastra e capelli scuri.

E' il tipo mediterraneo che si abbronza con facilità e raramente si scotta.
Nei primi giorni di esposizione occorre una protezione da 8 a 15, per poi scendere gradualmente a 4.


L'esposizione


Oltre all'uso del solare è utile seguire altri piccoli accorgimenti. Ad esempio evitare di esporsi nelle ore più calde, ma solo la mattina presto e nel tardo pomeriggio, stendere il solare almeno un'ora prima di esporsi per permettere l'attivazione degli schermi e ripetere l'applicazione ogni tre ore e sempre quando ci si bagna, anche se il prodotto è resistente all'acqua, ma cosa molto importante, è bene fare attenzione dove e come prendiamo il sole.

- Distesa sul lettino

Quando ci si abbronza distese su un lettino possiamo mantenere la situazione sotto controllo, applicando cioè il solare nei punti dove si è assorbito più rapidamente, o spruzzare un pò di acqua solare dove si sente che la pelle si sta arrossando.

In questo modo si evitano scottature e arrossamenti.

Il consiglio però è quello di alzarsi di tanto in tanto per riattivare la circolazione e magari bagnarsi le gambe in modo da rinfrescarle, soprattutto se si soffre di capillari e cattiva circolazione.

- Facendo sport
Se la spiaggia invece la usiamo come un ottimo modo per fare movimento dobbiamo stare molto attenti alle parti del corpo più esposte ai raggi: il naso, le guance, le spalle.

Per evitare il rischio di ustione è bene applicare un solare con una protezione più alta di quello che usereste normalmente, infatti, muovendosi, il calore del sole viene avvertito meno e non ci rendiamo conto invece che la pelle si sta scottando ugualmente. In questi casi infatti possono insorgere orticarie, in particolare l'"eruzione polimorfa da luce"che provoca un gran prurito che sparirà solo dopo tre-quattro giorni.
L'abbronzatura presa al mare risulta molto intensa in quanto anche quando facciamo il bagno i raggi solari continuano a stimolare la melanina: fino a mezzo metro di profondità il 40 % delle radiazioni ha la stessa intensità che ha in superficie.
Inoltre, nelle giornate particolarmente calde possiamo prendere il sole su un materassino in acqua in modo che le onde ci bagnino continuamente e possiamo così sfruttare anche tutte le proprietà dell'acqua marina: ricca di iodio, fluoro e cloruro di sodio stimola il metabolismo, combatte il ristagno di liquidi e sgonfia i tessuti. Però dobbiamo utilizzare dei solari resistenti all'acqua e applicarli spesso.

- Nelle ore calde

Per evitare scottature, invecchiamento della pelle, ed eritemi solari è bene non esporsi nelle ore centrali della giornata, quando cioè il sole colpisce la Terra verticalmente.

In questo lasso di tempo i raggi solari danneggiano il collagene, la sostanza responsabile dell'idratazione cutanea, e l'elastina, che permette alla pelle di mantenere una buona tonicità.

Se anche nelle ore calde ci troviamo in spiaggia è bene riposarsi sotto l'ombrellone e usare comunque un prodotto solare dato che la sabbia riflette i raggi solari.

Altri problemi ben più gravi dell'eritema, che il caldo del mezzogiorno può provocare, sono il colpo di sole e le malattie agli occhi.

E' bene dunque tenere la testa bagnata e lontano dal sole, bere molta acqua e rinfrescarsi spesso le gambe in modo da riattivare la circolazione. Per gli occhi invece sarà sufficiente usare degli occhiali, soprattutto quando si legge.

I raggi solari infatti provocano un'alterazione della cornea.
Mantenere l'abbronzatura


L’abbronzatura ci fa sentire più belle e in forma; ma terminate le vacanze, il colore conquistato con così tanta pazienza tende a sbiadire in poco tempo. In circa ventotto giorni, infatti, si completa il naturale ricambio delle cellule della cute, dovuto alla desquamazione; ma già dopo poco più di una settimana, quando non ci si espone più al sole, lo strato più superficiale della pelle si squama e la pelle può presentare delle chiazze e tende a diventare più secca del solito.
Gli esperti avvertono che per far durare più a lungo l’abbronzatura un rimedio c’è, ed è quello di pensarci già durante le vacanze. La velocità con cui si perde il colorito sano che abbiamo conquistato, infatti, dipende molto dagli stress e dalle irritazioni cui la cute è stata sottoposta durante il periodo di esposizione al sole. Vale quindi la pena, anche per questo motivo, seguire le regole per una corretta fotoesposizione: in questo modo, anche al rientro dalle vacanze potremo sfoggiare più a lungo un colorito sano.




Cosa fare prima
Per preparare la pelle al sole e rendere l’abbronzatura più duratura, fate uno scrub prima di partire per le vacanze. In questo modo, vi libererete delle cellule morte, e la pelle sarà più “ricettiva” ai benefici dei raggi solari. Attenzione, però: una volta “liberata” dallo strato corneo superficiale in eccesso, la pelle è anche più vulnerabile, e necessita quindi di una protezione efficace. Applicate con attenzione il prodotto solare più indicato per il vostro fototipo.

La pelle secca e disidratata si spella facilmente. Quindi la parola d’ordine è IDRATARE. Non dimenticate mai di applicare il protettore solare, da scegliere a seconda del fototipo e delle condizioni di esposizione; scegliete un prodotto ipoallergenico, sicuro anche per le pelli sensibili

Dopo aver passato la giornata sotto i raggi del sole, eventuali arrossamenti possono essere opportunamente trattati applicando creme lenitive a base di ossido di zinco e magnesio silicato, che svolgono un’azione antinfiammatoria. In ogni caso, ogni sera, dopo la doccia usate un buon prodotto doposole, in grado di lenire e ammorbidire la pelle: applicatelo abbondantemente su tutto il corpo, massaggiando con delicatezza

Fate attenzione all’ambiente: il condizionatore d’aria, ad esempio, tende a seccare l’aria, e quindi a disidratare la pelle. Stessa cosa per i lunghi spostamenti in aereo: tenete a portata di mano una crema idratante per il viso, e il doposole per le gambe.








Cosa fare dopo
Sappiamo ora che il rischio maggiore per la nostra abbronzatura è dato dalla disidratazione. E’ fondamentale quindi mantenere le buone abitudini apprese durante l’estate anche al rientro. Preferite la doccia al bagno, poiché il lungo contatto con l’acqua tende a desquamare la pelle. Per lo stesso motivo, scegliete detergenti non aggressivi e non schiumogeni, come un olio cosmetico, che protegga e ammorbidisca la pelle durante la pulizia.

Dopo la doccia, evitate di sfregare con troppa energia la pelle, e applicate una dose abbondante di idratante, meglio ancora l’abituale doposole, ad azione emolliente.

Se il viso o il corpo iniziano a “chiazzarsi”, non abbiate paura ed eseguite uno scrub dolce mentre siete sotto la doccia: in questo modo, eliminerete le cellule morte e la pelle tornerà luminosa. Se avete in programma un ultimo week-end al sole, inoltre, la pelle sarà ancora più ricettiva agli ultimi raggi di sole.

L’abbronzatura è ormai un ricordo? Niente paura, potete ricorrere agli autoabbronzanti, contrariamente al passato, oggi i prodotti migliori regalano un’abbronzatura naturale e uniforme, senza macchiare o ingiallire la pelle. Applicate l’autoabbronzante massaggiando dolcemente la pelle, dopo aver eseguito uno scrub.
www.riccione.it/

( Ecco mo sapete tutto sull'abbronzatura y )
avatar
FIOKKETTA

Cane

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da URSULA il Gio 23 Lug - 20:57

beh... se seguissi tutta la trafila........... a DICEMBRE m'abbronzo! Ecco perché so insorti nei ecc... ma alle 16 con una pelle bianca mozzarella ................azzz vuoi che mì'abbronzi il sole ? Me sputazza in faccia...

cmq. devo dire che (quando ero giovane) l'abbronzatura dorata sui capelli biondi e occhi verdi non stava affatto male... ma vabbè... roba del paleolitico!
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Sanny il Ven 24 Lug - 19:29

Io invece Ursula sto seguendo una SANA trafila: non sto andando a mare hahahaha anche d'estate sono una mozzarella,,,cmq tra qualche giorno (forse) ci vado o prima che finisca l'estate a
avatar
Sanny

Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da URSULA il Lun 27 Lug - 3:43

Sanny ti sei bloccata con le ricette ? salutotimido
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Sanny il Lun 27 Lug - 12:16

MI SCUSASSI SIGNURUZZA BEDDA!! U CAUDDU MI BLUCCAU! risatona
avatar
Sanny

Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Sanny il Lun 27 Lug - 12:16

MI SCUSASSI SIGNURUZZA BEDDA!! U CAUDDU MI BLUCCAU! risatona
avatar
Sanny

Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da URSULA il Mar 28 Lug - 18:34

ahhahahaa pigghia a cucchiara e a cuociri miii sinnò finisce a schifìo miii !

aaaahahhah :x:
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Sanny il Mer 29 Lug - 0:20

Ursulaaaaaaaaa hahahahahahahahah
avatar
Sanny

Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Insalata mista per prolungare l'abbronzatura...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum