Ultimi argomenti
» brim-full
Mer 3 Ago - 9:36 Da Ospite

» Virtually as cheap as files
Lun 1 Ago - 6:45 Da Ospite

» TistixFreerrySS
Lun 25 Lug - 10:33 Da Ospite

» Voi che ne dite?
Mer 27 Ott - 12:32 Da pallina15

» AUGURIIII FIOKKETTAAAAAAAAAAAA
Mar 8 Giu - 10:23 Da cat

» Video note dal passato
Dom 11 Apr - 13:50 Da Cencio

» auguri sanny
Gio 8 Apr - 12:35 Da Cencio

» auguri renatone
Mer 10 Mar - 14:47 Da cat

» BUON COMPLEANNO CATTTTTTT
Ven 5 Mar - 18:16 Da cat

» bertolaso
Sab 13 Feb - 14:19 Da Cencio

» TEST: PER LUI: SAI TENERTI UNA DONNA ?
Mar 9 Feb - 4:37 Da URSULA

» Hachiko. Esce il film nelle sale e nasce il problema
Mar 9 Feb - 4:34 Da URSULA

» GRAFICA DI CAT
Gio 21 Gen - 10:20 Da cat

» Babbo Natale? "Cattivo esempio"
Mer 20 Gen - 19:31 Da FantasmaFormaggino

» MAY
Lun 18 Gen - 23:45 Da MAY

» EMENDAMENTO REPRESSIONE
Mar 12 Gen - 20:07 Da Cencio

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Partner
 
 
 
Forum amici
 
 
 
 
 
 
 
 

Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Andare in basso

Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da FIOKKETTA il Gio 9 Lug - 14:09

Prescritte tangenti per mezzo miliardo di lire al papà di Noemi

Cadono 24 episodi di corruzione contestati al genitore della diciottenne amica del premier Berlusconi
Un tesoretto di oltre mezzo miliardo dell´epoca. Messo su, stando alle ipotesi accusatorie di ormai sedici anni fa, in appena ventiquattro mosse. Ventiquattro episodi di presunta concussione su cui la giustizia è costretta, dalle sue stesse gravi dafaillance, a chiudere gli occhi. Tangenti che sarebbero state intascate per un importo complessivo di 575 milioni di vecchie lire. Ma i reati sono stati dichiarati prescritti ieri dal gip Stefano Risolo, a causa dell´inspiegabile ritardo con cui si è valutata la richiesta di rinvio a giudizio.

A beneficiare della giustizia-bluff è l´ex imputato Benedetto Letizia, detto Elio, il padre della diciottenne Noemi diventata famosa per la sua frequentazione con il presidente Berlusconi, che comparve come invitato eccellente al suo party. Vicenda che ha di fatto condotto al divorzio del premier e a una crepa nella sua immagine pubblica. Elio Letizia fu arrestato dai carabinieri l´11 febbraio 1993, insieme con l´allora direttore generale dell´ Annona, Giovanni De Vecchi, di cui era inseparabile amico: furono accusati di avere intascato tangenti fino a 40 milioni per volta. I due furono poi rinviati a giudizio, con altri professionisti successivamente inquisiti.

Ma d´un tratto la posizione del padre di Noemi viene stralciata e, per una nullità del decreto di citazione, gli atti tornano al pm. La successiva richiesta di rinvio a giudizio trasmessa all´ufficio Gip rimane "ferma" in cancelleria per anni. Così Elio Letizia non sarà mai sottoposto a giudizio (se non per un episodio marginale, da cui viene assolto). Chi insabbiò il fascicolo? Sulle "condotte anomale" già individuate, il presidente del Tribunale Carlo Alemi ha disposto accertamenti e inviato alcuni atti a Roma. Il procedimento si è concluso alle 11.30 di ieri: con la sentenza di prescrizione che riguarda la nutrita serie di mazzette che gli venivano contestate (vedi il box in basso), relative al periodo che va dal 1991 al 1993, l´incipit della stagione del pool Mani Pulite.






Tra gli atti del "caso Letizia", ve n´è uno che fa riflettere. Nella sentenza passata in giudicato il 2 novembre 2004, i giudici della Undicesima sezione assolvono quattro coindagati di Letizia e scrivono: "Appare evidente che per tutti i reati menzionati (...), la descritta illecita condotta risulta certamente ascrivibile al solo Letizia". Al quale i testimoni d´accusa asserivano, in aula, di avere consegnato le tangenti. Giriamo questa considerazione all´avvocato di Letizia. Ma l´avvocato Angelo Mastromatteo osserva che "l´imputato non ha avuto la possibilità di difendersi dalle accuse in un dibattimento al quale Letizia non ha partecipato, in quanto la sua posizione era stata stralciata". Non solo. Lo stesso legale riferisce di aver potuto leggere gli atti del processo, che erano nell´ufficio del capo dell´ufficio Gip e non in quello del giudice Risolo, "soltanto alla presenza di un carabiniere che doveva "sorvegliare" il fascicolo". (09 luglio 2009)
La Repubblica - ‎4 ore fa‎


Napoli, ruba un pacco di wafer
condannato a tre anni di carcere

NAPOLI - Aveva rubato un pacco di wafer da 1,29 euro in un discount ed è stato condannato a tre anni di reclusione. Salvatore Scognamiglio, 40 anni, non ha potuto beneficiare dell'attenuante del danno lieve per gli effetti della legge Cirielli che ha introdotto un giro di vite per i recidivi.

La sentenza è stata emessa oggi dal giudice monocratico di Marano, sezione distaccata del Tribunale di Napoli, al termine di un breve dibattimento che era stato chiesto dal pm nelle forme del giudizio immediato. Assistito da un difensore di ufficio, l'imputato - che per questa accusa si trova agli arresti domiciliari - non ha chiesto l'adozione di riti alternativi come patteggiamento o rito abbreviato che avrebbero determinato una pena più lieve.

Scognamiglio è stato riconosciuto responsabile di rapina impropria. Nei giorni scorsi all'interno di un discount di Melito, in provincia di Napoli, fu bloccato da due addetti alla sicurezza che lo avevano notato mentre si impossessava di un pacco di biscotti. Invitato a consegnare la refurtiva - come emerso oggi al processo - tentò di divincolarsi, ma fu presto immobilizzato e consegnato ai carabinieri. "Mi vergogno, avevo fame...", si è giustificato Scognamiglio, che è tossicodipendente e che in passato ha già riportato condanne per piccoli furti.

Il giudice, in base alle norme sulla recidiva della Cirielli, che non consente in questi casi di concedere le attenuanti (generiche e danno lieve) prevalenti, gli ha inflitto tre anni di reclusione, il minimo consentito dalla legge.


(8 luglio 2009)
La Repubblica

(Complimenti alla giustizia italiana q )



avatar
FIOKKETTA

Cane

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da DIANA il Gio 9 Lug - 14:50

Ognuno ha quello che si merita ...e noi italiani meritiamo questo.
avatar
DIANA
Staff

Cavallo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da URSULA il Gio 9 Lug - 16:59

Che schifo! Dopo tutto quello che è stato capace di combinare la gente l'ha rivotato.
In altri paesi un premier si sarebbe dimesso già da molto tempo... altro che portare a spasso la Merkel al g8 !
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da cat il Sab 5 Set - 10:01

ma la giustizia italiana nn e' mai esistita io nn me meravijo


Ultima modifica di cat il Sab 5 Set - 11:07, modificato 1 volta
avatar
cat

Dragone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da See il Sab 5 Set - 11:01

E la giustizia italiana in francia salutotimido
risatona grida Cattttttttttttt Scherzoooooooooooooooooo
avatar
See

Gatto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da cat il Sab 5 Set - 11:07

risatona
avatar
cat

Dragone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da cat il Sab 5 Set - 11:09

corretto senno' see me pia' in giro risatona
avatar
cat

Dragone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da See il Sab 5 Set - 20:40

risatona ma nooooooooooooo
avatar
See

Gatto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma ke bella giustizia!!!!!!!!!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum