Ultimi argomenti
» brim-full
Mer 3 Ago - 9:36 Da Ospite

» Virtually as cheap as files
Lun 1 Ago - 6:45 Da Ospite

» TistixFreerrySS
Lun 25 Lug - 10:33 Da Ospite

» Voi che ne dite?
Mer 27 Ott - 12:32 Da pallina15

» AUGURIIII FIOKKETTAAAAAAAAAAAA
Mar 8 Giu - 10:23 Da cat

» Video note dal passato
Dom 11 Apr - 13:50 Da Cencio

» auguri sanny
Gio 8 Apr - 12:35 Da Cencio

» auguri renatone
Mer 10 Mar - 14:47 Da cat

» BUON COMPLEANNO CATTTTTTT
Ven 5 Mar - 18:16 Da cat

» bertolaso
Sab 13 Feb - 14:19 Da Cencio

» TEST: PER LUI: SAI TENERTI UNA DONNA ?
Mar 9 Feb - 4:37 Da URSULA

» Hachiko. Esce il film nelle sale e nasce il problema
Mar 9 Feb - 4:34 Da URSULA

» GRAFICA DI CAT
Gio 21 Gen - 10:20 Da cat

» Babbo Natale? "Cattivo esempio"
Mer 20 Gen - 19:31 Da FantasmaFormaggino

» MAY
Lun 18 Gen - 23:45 Da MAY

» EMENDAMENTO REPRESSIONE
Mar 12 Gen - 20:07 Da Cencio

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Partner
 
 
 
Forum amici
 
 
 
 
 
 
 
 

Il mistero del prezzo delle sigarette

Andare in basso

Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da FIOKKETTA il Lun 18 Mag - 9:29

Bionda quanto mi costi? Il mistero del prezzo delle sigarette


Il vizio più diffuso tra gli italiani è un affare per il Monopolio di Stato. Un pacchetto all'origine costa dai 10 ai 13 centesimi e viene venduto a 3,60 euro

Le "bionde"? Le più amate dagli italiani e il pozzo di San Patrizio per il Fisco. Se i fumatori abituali smettessero di comprare la dose quotidiana di nicotina contemporaneamente, l'Erario riporterebbe gravi danni economici. Quanto costa al produttore un pacchetto di sigarette? Incredibile ma vero, dai 10 ai 13 centesimi (0,13 euro). Non di più. Lo rivela un'inchiesta del Secolo XIX. Per il gioco dei rincari e delle tassazioni, in tabaccheria, lo stesso pacchetto costa dai 3 euro e sessanta centesimi (il prezzo minimo imposto oggi in Italia) ai 6. Questo perché, tra Iva e accise, la tassazione grava per più di tre quarti del prezzo, il 75,2%. Questo non impedisce alle case produttrici di poter comunque ottenere utili macroscopici. In virtù del fatto che in Italia si vendono (dati aggiornati al 2007) 4,64 miliardi di pacchetti all’anno.

Le tre multinazionali del fumo (Philip Morris, British American Tobacco e Japan Tobacco) occupano in Italia il 98% della quota di mercato. Quali utili dovrebbero dichiarare se producessero in Italia?

Cifra spaventosa: 2 miliardi all’anno. Quanto hanno dichiarato effettivamente? 150 milioni. Questo perché le major acquistano le sigarette all’estero, da aziende che gravitano sempre nella stessa loro galassia. A quale prezzo? Il calcolo effettuato dal Secolo XIX indica la cifra media di 53 centesimi (contro i 10-13 reali). Rimane una differenza di circa 40 centesimi che non viene quindi dichiarata in Italia, ma all’estero, dove si trovano le sedi di queste società: soprattutto in Svizzera. Inoltre in Italia esiste una direttiva dei Monopoli di Stato che fissa il prezzo minimo delle sigarette. E lo lega strettamente al prezzo praticato dalle multinazionali, con un accordo sostanzialmente tacito.

Conseguenza: non esiste al momento possibilità concreta di entrare sul mercato e di fare concorrenza. Esistono ferree barriere in entrata. Mantenendo invariato il loro monopolio pressoché totale e, insieme, i loro utili. L’Unione Europea ha invitato già più volte l’Italia a usare un altro procedimento. Per mantenere alto il prezzo delle sigarette (provvedimento che molti paesi hanno preso) dev’essere alzata ulteriormente l’accisa, lasciando però poi libertà di prezzo e di concorrenza. La proposta, però, non è stata raccolta e contro l’Italia è aperta una procedura di infrazione. Quanto guadagnerebbe lo Stato da questo provvedimento? Altri due miliardi di euro l’anno.

Un provvedimento però sgradito alle major, che dovrebbero o aumentare i prezzi o diminuire gli utili. E quando, nello scorso marzo, il Tar ha abolito il prezzo minimo delle sigarette, un ente si è subito mosso per ottenere la sospensiva: i Monopoli di Stato.

VIRGILIO NOTIZIE

( Ma ve rendete conto di ke giro c'è dietro le sigarette....in pratica se tutti noi ke fumiamo smettessimo....lo Stato farebbè na campagna pubblicitaria pe farci ricomincià aa )
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da URSULA il Lun 18 Mag - 14:23

... e scriverebbero sui pacchetti... "attenzione! non è vero che il fumo uccide!"

risatona
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da Sanny il Mar 19 Mag - 8:40

Il fumo non uccide per la salute, ma per quanto costano le sigarette hahaha
avatar
Sanny

Tigre

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da Cencio il Mar 19 Mag - 10:02

be' una cosa e' certa le sigarette fanno male e il fisico ne' risente anche dopo una semplice corsetta il fiato e da accollassato lo stato ci guadagna tanto ma e' anche vero che i morti per causa fumo e i malati danno una fuga di capitale forse maggiore alle entrate e lo stato si adopera non per toglierle dal giro ma per arginare le fughe di capitale perche' se vero che le sigarette fanno male andrebbero tolte dal sistema ma poi? che ci farebbero pagare? il discorso poi e' allargato all'inquinamento delle citta' che come sappiamo tra polvere sottili smog e via discorrendo ci portano ad avere piu' malati della norma io che esco dal lavoro di prima mattina l'aria e veramente irrespirabile causa effetto della notte che fa' ricadere gli scarichi delle auto che durante il giorno con le temperature alte salgono ma poi di notte ricadono al suolo .si le sigarette fanno male ma vivere in citta' e peggio moltissima gente ha le malattie dei fumatori e non fuma. m
avatar
Cencio

Scimmia

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da DIANA il Mar 19 Mag - 14:46

A me la sigaretta piace,fumo indubbiamente troppo, ma è un vero piacere.
Fa male, malissimo e quando oltrepasso il limite il malessere si sente subito ... ma che ci posso fare?
E' l'unico vizio che ho e me lo voglio tenere!!
Il discorso di Cencio nn fa una piega ride

Lo smog uccide e causa molti più problemi della nicotina ma vedo e leggo solo di campagne antifumo...giuste per carità ... ma sarebbe il caso di spostare l'attenzione anche sui problemi dell'inquinamento.
Beppe Grillo lo fa da anni e viene di volta in volta massacrato da politici e stampa... come al solito qualcosa nn quadra in questa nostra Italia ... che sarà?? shades_smile
avatar
DIANA
Staff

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da Sanny il Mar 19 Mag - 15:25

Ma anche la sigaretta inquina,,,tutto il mondo è inquinato (ma non per le sigarette) non solo l'Italia... e la colpa è di tutti!
avatar
Sanny

Tigre

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mistero del prezzo delle sigarette

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum