Ultimi argomenti
» brim-full
Mer 3 Ago - 9:36 Da Ospite

» Virtually as cheap as files
Lun 1 Ago - 6:45 Da Ospite

» TistixFreerrySS
Lun 25 Lug - 10:33 Da Ospite

» Voi che ne dite?
Mer 27 Ott - 12:32 Da pallina15

» AUGURIIII FIOKKETTAAAAAAAAAAAA
Mar 8 Giu - 10:23 Da cat

» Video note dal passato
Dom 11 Apr - 13:50 Da Cencio

» auguri sanny
Gio 8 Apr - 12:35 Da Cencio

» auguri renatone
Mer 10 Mar - 14:47 Da cat

» BUON COMPLEANNO CATTTTTTT
Ven 5 Mar - 18:16 Da cat

» bertolaso
Sab 13 Feb - 14:19 Da Cencio

» TEST: PER LUI: SAI TENERTI UNA DONNA ?
Mar 9 Feb - 4:37 Da URSULA

» Hachiko. Esce il film nelle sale e nasce il problema
Mar 9 Feb - 4:34 Da URSULA

» GRAFICA DI CAT
Gio 21 Gen - 10:20 Da cat

» Babbo Natale? "Cattivo esempio"
Mer 20 Gen - 19:31 Da FantasmaFormaggino

» MAY
Lun 18 Gen - 23:45 Da MAY

» EMENDAMENTO REPRESSIONE
Mar 12 Gen - 20:07 Da Cencio

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Partner
 
 
 
Forum amici
 
 
 
 
 
 
 
 

PENA di MORTE

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

PENA di MORTE

Messaggio Da Sanny il Gio 18 Dic - 20:45

17/12/2008

Olindo e Rosa separati, lei sviene


Strage Erba, lei avvisata dopo 24 ore



Rosa Bazzi, condannata all'ergastolo col marito per la strage di Erba, è svenuta quando ha saputo dal direttore del carcere che Olindo Romano era stato trasferito in una struttura penitenziaria diversa. I due hanno lasciato il carcere di Como e mentre la donna è stata portata al penitenziario di Vercelli, Olindo è giunto a Piacenza. La decisione, contro il parere degli psicologi, è stata presa dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.
Già da martedì Rosa aveva capito che qualcosa non andava. Nella sua cella ossessivamente chiedeva "Dov'è l'Olindo? Quando potrò rivedere mio marito?". Nessuno però le aveva voluto dare notizie. Olindo si trova nel carcere di Piacenza e questa, la separazione, è considerata la vera condanna per i coniugi della strage di Erba, più dell'ergastolo deciso dai giudici di Como. "Se ci separano è la fine: mi ammazzo", ripeteva da giorni Rosa, ben sapendo che l'Amministrazione penitenziaria avrebbe deciso sul trasferimento suo e del marito. A Como si incontravano una volta alla settimana, il giovedì, per due ore.

Un legame così intenso da essere arrivati a chiedere l'impossibile: una cella matrimoniale. Impensabile anche per l'ex netturbino l'allontanamento dalla 'sua' Rosa: "Se ci dividono la faccio finita. So come si fa, qui in carcere ho imparato", andava dicendo Olindo ad educatori e psicologi. Tanto che loro, in distinte relazioni alla direzione del carcere di Como, avevano sconsigliato il trasferimento dei coniugi Romano, a maggior ragione se in carceri differenti. Ma la decisione è arrivata da Roma, dalla direzione generale detenuti del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, guidata da Sebastiano Ardita, al quale si è rivolto il provveditore regionale, Luigi Pagano, dopo aver verificato che nessuna delle carceri lombarde era idonea ad accoglierli.

Il Dap garantisce che saranno sorvegliati a vista, che avranno il massimo del sostegno psicologico e che potranno continuare a vedersi le ore che erano state loro concesse in base alle regole dell'ordinamento penitenziario. Ma - dicono al Dap - sono impensabili trattamenti di favore rispetto ad altri coniugi detenuti. Una "decisione sconsiderata", un "provvedimento assurdo e contrario a ogni senso di umanità", gridano gli avvocati Enzo Pacia e Fabio Schembri, che non escludono di ricorrere alla Corte europea per i diritti dell'uomo. Temendo anche che possano sorgere problemi di trasferimento da un carcere all'altro per garantire il loro diritto di incontro. Al Dap lasciano intendere che il Natale Rosa e Olindo potrebbero trascorrerlo insieme. Ma non sarà la stessa cosa.
avatar
Sanny

Tigre

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Ven 19 Dic - 7:30

Dirò una cosa impopolare forse ma la pena per chi commette reati è contenuta nella stessa parola: detenzione. Quindi la pena è la totale privazione della libertà, non è un accanimento di tipo psicologico da parte della giustizia. Non ci dovrebbero essere pene aggiunte.
Non dico certo che si debba creare una cella matrimoniale a mo di nido d'amore per i due coniugi, ma se gli psicologi hanno sconsigliato due carceri diverse un motivo valido ci sarà. Olindo Romano dice ""Se ci dividono la faccio finita. So come si fa, qui in carcere ho imparato", questo sta a significare che non ci sono tutti questi controlli a vista come dice l'articolo. E io ho avuto testimonianze da persone che hanno vissuto l'esperienza del carcere che i controlli sono solo parole, ai fatti non è così, in carcere ci si ammazza eccome, e di suicidi ce ne sono stati molti nel passato e ce ne sono anche ora malagrado la giustizia dica di raddoppiare i controlli.
Il fatto che non si può fare un trattamento di favore per tutti gli altri coniugi divisi è un balla, perché evidentemente sono in grado di superare la separazione, in questo caso gli psicologi non hanno dato l'approvazione anzi l'hanno sconsigliato. Se hanno dato completa fiducia a queste persone competenti mi chiedo perché dividerli quando si sa che il suicidio è cosa contemplata nei loro referti?
Quello che hanno fatto i coniugi rimane, il terribile massacro di una famiglia, il dolore dei parenti, certamente è una cosa atroce, ma non condivido l'anima del boia che si genera fra l'opinione popolare.
Ho letto dei commenti agghiaccianti come "ci vuole la pena di morte!" "devono soffrire" "murateli vivi!" "li terrei in isolamento per il resto della vita e che soffrano le pene dell'inferno!" "devono morire da soli, senza il conforto di nessuno" "basta parlare di due mostri, dimentichiamoci della loro esistenza, non ne vale la pena" "devono morire in solitudine e separati per soffrire il più possibile" e poi... il commento "standard": "Io li lascerei marcire in carcere e butterei la chiave!".
Se ci pensate bene questi sono puri commenti forcaioli!
Posso comprendere pensieri così da parte degli stretti familiari, questo si, ma non da tre quarti dell'opinione pubblica.
Ripeto ancora che la pena è la privazione della libertà senza pene aggiuntive. Vorrei dire a chi fà commenti del genere che essere privati della libertà per tutta la vita o quasi è già soffrire le pene dell'inferno e ulteriori pene psicologiche con la consapevolezza che ci potrebbero essere 1 o 2 suicidi a conseguenza è porsi allo stesso piano della psiche di chi ha compiuto il delitto.
Se ci pensate i coniugi avranno pensato di quella famiglia forse la stessa cosa al momento del delitto: "devono morire, non meritano altro"... e la gente, di contro, pensa la stessa cosa?
Direte "ma pensarlo è un conto, compiere un delitto è altra cosa" ...sì, vero... ma i sentimenti della gente sono quelli riportati sopra.
Spero di non essere fraintesa. La pena c'è, la devono scontare tutta ma un ulteriore accanimento per me è incomprensibile.
Seppur spietati assassini io non andrei contro il parere di un competente che mi dice "guarda che se li dividi c'è alta possibilità di suicidio". Io non vorrei mai essere in parte responsabile di un suicidio, di qualunque persona si tratti. La vita umana va sempre rispettata, non ci sono vite di serie B e pensate loro come un favore alla società se si ammazzano. E' un pensiero che proprio non mi sfiora.
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Ven 19 Dic - 10:51

Sei troppo buonista URSY!
Loro non si sono fatti problemi ad ammazzare tutte quelle persone compreso un bambino...hanno separato x sempre delle vite senza farsi il minimo scrupolo! Quindi xkè adesso dovremmo farci scrupoli nel separare quei 2 mostri? Non meritano di stare vicini....loro questa possibilità alle loro vittime l'hanno tolta e mi stupisco del fatto ke intervengano psicologi dicendo ke i suddetti mostri potrebbero suicidarsi!
Ke lo facessero! Nessuno piangerà x loro!

x certa gente il carcere è troppo poco....tu mi dirai ke è stata tolta loro la libertà....vero....ma loro hanno tolto la VITA!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Ven 19 Dic - 15:09

Rispetto ovviamente l'opinione, ma comunque io non sono buonista.
Certamente non stanno al centro delle mie simpatie queste due persone.
Ma, ripeto, la vita và rispettata. La pena c'è e la devono scontare tutta. Per la famiglia uccisa purtroppo non c'è niente da fare ma a me basta sapere che non faranno più del male a nessun altro.
Ulteriori accanimenti psicologici è una pena aggiunta e non vedo il perché.
Loro hanno tolto la vita certo, ed è per questo che pagheranno con la detenzione.
Troppo poco il carcere? Allora vuol dire che sarebbe giusta la pena di morte?
E poi perché non dovrebbero metter bocca gli psicologi? Sono dottori, come altri, e quando c'è bisogno vanno chiamati. Il detenuto ha il diritto di essere curato qualsiasi cosa abbia fatto.
Non chiamiamo il cardiologo ad esempio se un detenuto si sente male? Lo facciamo schiattare in cella?
Si, probabilmente è quello che vorrebbe gran parte dell'opinione pubblica. Ma fà parte dei diritti umani e fra questi non c'è certo il solito ritornello "chiudiamo e buttiamo via la chiave e che soffrano fino a crepare".
A parte che in questi casi, per il processo, vengono chiamati sempre gli psicologi anche perché è un'arma per la difesa quello di invocare l'infermità mentale.
Come già detto non mi prenderei mai la resposabilità di un suicidio. Non provo indifferenza se so che due persone possono uccidersi perché ho eluso un parere importante degli psicologi.
E' la mia opinione. Io non ho l'animo del boia e mi dispiace pure avvertirlo da parte della gente.
I diritti umani non vanno comunque calpestati qualsiasi cosa esecrabile abbiano fatto le persone.
E' impopolare forse la mia opinione, ma non posso dire ciò che non sento.
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Ven 19 Dic - 15:40

E i diritti umani delle persone ke loro hanno crudelmente ammazzato dove li mettiamo?
Se fossi un avvocato mi vergognerei a difendere certi soggetti....e ke lo psicologo ce viene a dì ke sti due potrebbero suicidarsi nun me nè pò fregà de meno!

Ho l'animo del boia secondo te? Bhè po esse.... i soggetti ( definirle persone è un'offesa ) tipo sti 2 o i pedofili li condannerei davvero a morte! Altro ke carcere...me rode davero sapere ke lo Stato(noi) deve pure pensare a dar da mangiare o a curare simili mostri!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Ven 19 Dic - 16:03

Certo che non hanno rispettato il diritto della vita altrui, e proprio per questo si trovano in carcere.
Ma sostengo che il carcere è la pena da scontare... ma non deve diventare una vendetta... ed è questo è il concetto che non mi va giù.
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Ven 19 Dic - 16:26

Embè URSY te posso assicurà ke se sti 2 avessero fatto na cosa simile alla famija mia e soprattutto ai miei figli, me sarei vendicata eccome! Ripeto...pe certi soggetti il carcere è troppo poco!
E sentire ke gli psicologi so preoccupati xkè questi potrebbero suicidarsi me fa salì na rabbia ke non immagini!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da MAY il Ven 19 Dic - 16:41

Ho espresso una decina di volte il mio parere su questi argomenti.
Vorrei evitare di ripetermi oltre.
avatar
MAY

Gatto

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da DIANA il Ven 19 Dic - 17:30

Io sono d'accordo con Ursula.
Perchè chiedere il parere degli psicologi e poi decidere diversamente?
La pena da scontare è quella inflitta dai magistrati, unico organismo che ha il diritto e il dovere di giudicare e punire, secondo le leggi del nostro codice penale.
Queste sono persone malate, possiamo anche chiamarli "mostri" ma sta di fatto che persone normali mai sarebbero arrivate a fare un simile massacro.
Come dice Ursula, nn si poteva pretendere il nido d'amore, ma nn vorrei neanche che le nostre carceri si trasformassero in Guantamo.Se durante la detenzione è previsto il supporto degli psicologi è giusto che tutti usufruiscano dei loro consigli...per quanto sono degli assassini, uno Stato moderno nn può averli sulla coscienza.
avatar
DIANA
Staff

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Ven 19 Dic - 17:51

Lo stato deve legiferare, la magistratura applicare le leggi.
La legge non deve assolutamente entrare nel discorso etico, uno stato etico fu quello nazista, quando cerchiamo di dare allo stato un compito morale ci stiamo preparando ad una dittatura.
Un omicidio e' un reato, e' controproducente alla comunita' stessa, la pena deve essere scontata e dovrebbe in teoria servire da deterrente per tutti.
L'efferratezza di un crimine puo' aumentare la sanzione, ma il magistrato ne deve tenere conto solo in quella sede.
Se la punizione dovesse aumentare o meno a seconda del grido popolare si aprirebbero fronti devastanti.
Un carcerato perde i diritti di un cittadino ma non di essere umano, e' cosi', cosi' mi tutela e spero rimanga cosi'.

Vi ricordo anche che la morale dipende sempre dal contesto storico e sociologico, ecco perche' bisogna stare molto attenti a cercare di applicarla quando si parla di giustizia.

Chiudo con la pena di morte : La pena di morte non e' mai risultata essere un deterrente, anzi ... In america piu' dell'90% dei condannati a morte sono persone con scarse possibilita' economiche, e in america si ammazza per scariati motivi non solo per rapine, questo voglio che vi faccia a pensare. Ricordo altresi' che la pena di morte esiste in stati quasi sempre totalitari, quindi questo deve continuare a far riflettere.

Sull'argomento Olindo e compagna non ho niente da dire, non di piu' che sull'argomento Tyssen per esempio, e non credo che l'efferattezza del primo crimine sia minore del secondo, mi fa strano che per i primi si invochi alla pena di morte e per i secondi no.
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Ven 19 Dic - 19:04

io la pena di morte la darei a kiunque toglie la vita! Ovviamente parlo di assassini eh e non di disgrazie!
Ma vi sembra giusto ke certi mostri debbano vivere a spese nostre? Xkè i miei soldi(Stato) devono servire x sfamare e curare sti 2 soggetti ke non c'hanno pensato 2 volte ad ammazzare tutte quelle persone compreso un bimbo? Troppo comodo così....le loro vittime le scelte e le possibilità non le avranno più!
So benissimo ke le leggi prevedono tutto ciò....non vivo sulla Luna...ho solo espresso ciò ke farei io o cosa vorrei si facesse in questi casi!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Ven 19 Dic - 23:15

Perdonami Fiokk, niente di personale ovviamente. Ma il tuo è un discorso secondo me puramente demagogico. Hai espresso quello che faresti tu o quello che vorresti si facesse ed è un pensiero che corre veloce fra molti, ma questo è pensiero che risulta di stampo fascistoide.
E' un pensiero che ci riporterebbe indietro di quasi 300 anni... e precisamente a prima del filosofo, letterato e giurista Cesare Beccaria che nel 1700 e qualcosa scrisse un intero libro su delitti e pene sottolineando ben chiaro il fatto che la detenzione è la pena e che (come ho già scritto) non deve essere una vendetta e che ogni pena è proporzionale al crimine.
Beccaria scrisse che qualunque criminale che trascorre una vita in galera è punito molto di più di una pena capitale e che quest'ultima non è affatto un deterrente ai crimini. Ed inoltre che la criminalità non è frenata da pene crudeli ma dalla certezza che sarà punito il colpevole.
___

Ora vorrei sottolineare invece questa frase di 47mirto:
Ricordo altresi' che la pena di morte esiste in stati quasi sempre totalitari, quindi questo deve continuare a far riflettere.
In Italia per fortuna, dopo Beccaria, non si può prendere assolutamente in considerazione la pena di morte.
Probabile che la prenda in considerazione berlusconi per sparare una delle sue "intelligenti" battute! A lui le minchiate riescono bene ;)
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Ven 19 Dic - 23:43

E vabbè avrò un pensiero de stampo fascistoide ke te devo da dì?
Pe me per uno ke m'ammazza mio figlio il carcere è troppo poco....lui è comq vivo mio figlio no!
Me frega caxxi ke stando in galera è comq punito!

Vi ricordate quel rom ke con il suo furgone guidando da ubriaco uccise 4 ragazzi? BHè gli hanno dato 6 anni!!!! No ma ve rendete conto? 6 anni di carcere x 4 vite spezzate!!
Uno così non merita nè psicologi nè niente...merita solo di fare la stessa fine ke hanno fatto quei poveri ragazzi!
Kiamatemi pure fascistoide no problem.... penserò sempre ke il carcere x ki compie certi crimini è poco!!!!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Sab 20 Dic - 18:39

STRAGE ERBA: PROTESTA IN CARCERE, TROPPE ATTENZIONI PER OLINDO


(AGI) - Como, 20 dic. - Cori di insulti e proteste nel carcere di Piacenza dove da giovedi' scorso e' rinchiuso Olindo Romano, l'ex netturbino condannato all'ergastolo con la moglie Rosa Bazzi, "ospite" del carcere di Vercelli, per la strage di Erba e da ieri ufficialmente indagato con la consorte e altri al momento ignoti, per calunnia nei confronti di due carabinieri.
Una protesta, per ora limitata al reparto d'isolamento, perche' a detta degli altri detenuti, nei confronti di Olindo Romano, gli agenti della penitenziaria rivolgerebbero troppe attenzioni, troppe cure.
A sostegno delle doglianze, alcuni detenuti hanno sottoscritto un documento con il quale spiegano come, a loro avviso, "sia ingiusto che lui venga trattato diversamente da noi. Qui per parlare con un educatore, con la psicologa o la psichiatra si aspetta mesi e mesi e per una semplice risposta si devono fare piu' di dieci domande. Oggi - prosegue il documento - con l'arrivo di Olindo sembra di stare in un altro carcere. Si vede quotidianamente il direttore, addirittura e' arrivato il provveditore (Luigi Pagano, ndr) in persona a visitarlo. Gli educatori, i medici, quasi a fare la fila per parlargli".
Nel documento i firmatari aggiungono di capire "l'evento mediatico, ma non esistono detenuti di serie A e detenuti di serie B. Qui siamo tutti uguali. Purtroppo in Italia funziona cosi'". Le troppe attenzioni verso l'ex netturbino avevano sollevato piu' d'un malumore anche al Bassone di Como, tanto che alla recente festa della polizia penitenziaria gli stessi agenti avevano ribadito: "Non ci sono solo Olindo e Rosa in questo carcere".

( Pazzesco... danno più attenzione a sto tipo ke non a uno ke magari è in carcere solo x reati minori....mah....)
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Lun 22 Dic - 15:34

FIOKKETTA ha scritto:E vabbè avrò un pensiero de stampo fascistoide ke te devo da dì?
Pe me per uno ke m'ammazza mio figlio il carcere è troppo poco....lui è comq vivo mio figlio no!
Me frega caxxi ke stando in galera è comq punito!

Vi ricordate quel rom ke con il suo furgone guidando da ubriaco uccise 4 ragazzi? BHè gli hanno dato 6 anni!!!! No ma ve rendete conto? 6 anni di carcere x 4 vite spezzate!!
Uno così non merita nè psicologi nè niente...merita solo di fare la stessa fine ke hanno fatto quei poveri ragazzi!
Kiamatemi pure fascistoide no problem.... penserò sempre ke il carcere x ki compie certi crimini è poco!!!!

Continuiamo a non capirci ... Per fortuna Fiokke' tu non sei lo stato, io sono il primo a pensare che le mie reazioni sono d'individuo ma che la societa' deve ragionare per la collettivita'. Potrebbe benissimo accadere anche a tuo figlio un giorno di ubriacarsi, sbandare ed uccidere delle persone, puo' anche darsi che scappi preso dalla paura, ed allora riusciresti a fare lo stesso ragionamento ?

Ed allora proviamo a vedere se dovessi fare una legge ... quanti anni deve fare uno che si ubriaca ed uccide con l'auto 4 persone ? A seconda di cosa stabilisci la pena ?
Poi una volta che hai stabilito la pena, di un reato che tu ritieni gravissimo ti pongo un altro processo ... Chi sapeva ed ha fatto lavorare a contatto con l'amianto uccidendole migliaia di persone, quanto deve scontare, e' un crimine piu' o meno grave di quello del rom ?

Poi ti porto ancora un altro caso ... chi per speculazione, ha fatto si che in sicilia ma anche al nord in taluni casi, la gente non potesse curarsi dal cancro, devastando le strutture pubbliche con il malaffare, quanto dovrebbe avere di carcere ?

E agli amministratori che i dovrebbero con i soldi delle multe rendere le strade piu' sicure con guardrail, riempimento di buche causa del 30% della mortalita' sulle strade, ed invece li hanno scialacquati, quanto diamo di carcere ?

Ed alle multinazionali farmaceutiche che autocontrollandosi hanno messo in giro farmaci come il vioxx che ha provocato decine di migliaia, si decine di migliaia tra infarti ed ictus in america, quanto vogliamo dare ?

Hanno condannato a morte pure Saddam ... ma a Bush, a Jhonson quanto diamo, solo onore ?

E a questo santo quanto gli vogliamo dare di carcere ?



Pero' tu ti scateni contro il rom, contro gli assassini di Erba ... e dov'e' la giustizia ? Sara' forse anch'essa un format ?
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Lun 22 Dic - 17:26

Mirto ho detto ke KIUNQUE spezza una vita merita di fare la stessa fine!!!! Senza distinzione di razza , stato sociale o altro!!!!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Lun 22 Dic - 17:57

NomeStato Razza Anno condanna Anno esonero Anni detenzione Dna
1David KeatonFloridaNero1971 19732
2Samuel A. PooleN. Carolina Nero1973 19741
3Wilbert LeeFloridaNero1963 197512
4Freddie PittsFloridaNero1963 197512
5James CreamerGeorgiaBianco1973 19752
6Christopher SpicerN. CarolinaNero1973 19752
7Thomas GladishNew MexicoBianco1974 19762
8Richard GreerNew MexicoBianco1974 19762
9Ronald KeineNew MexicoBianco1974 19762
10Clarence SmithNew MexicoBianco1974 19762
11Delbert TibbsFloridaNero1974 19773
12Earl CharlesGeorgiaNero1975 19783
13Jonathan TreadwayArizonaBianco1975 19783
14Gary BeemanOhioBianco1976 19793
15Jerry BanksGeorgiaNero1975 19805
16Larry HicksIndianaNero1978 19802
17Charles Ray GiddensOklahomaNero1978 19813
18Michael LinderS. Carolina Bianco1979 19812
19Johnny RossLouisianaNero1975 19816
20Ernest GrahamCaliforniaNero1976 19815
21Annibal JaramilloFloridaLat. amer.1981 19821
22Lawyer JohnsonMassachusettsNero1971 198211
23 Larry Fisher Mississippi Bianco1984 19851
24Anthony BrownFloridaNero1983 19863
25Neil FerberPennsylvaniaBianco1982 19864
26Clifford H. BowenOklahomaBianco1981 19865
27Joseph G. BrownFloridaNero1974198713
28Perry CobbIllinoisNero197919878
29Darby (Williams) TillisIllinoisNero197919878
30 Vernon McManusTexasBianco1977198710
31Anthony R. PeekFloridaNero197819879
32Juan RamosFloridaLat. amer.198319874
33Robert WallaceGeorgiaNero198019877
34Richard N. JonesOklahomaBianco198319874
35Willie BrownFloridaNero198319885
36Larry TroyFloridaNero198319885
37Randall D. AdamsTexasBianco1977198912
38Robert CoxFloridaBianco198819891
39Timothy HennisN. CarolinaBianco198619893
40 James RichardsonFloridaNero1968198921
41Clarence BrandleyTexasNero198119909
42John C. SkeltonTexasBianco198319907
43Dale JohnstonOhioBianco198419906
44Jimmy L. MathersArizonaBianco198719903
45Gary NelsonGeorgiaNero1980199111
46Bradley P. ScottFloridaBianco198819913
47Charles SmithIndianaNero198319918
48Jay C. SmithPennsylvaniaBianco198619926
49Kirk BloodsworthMarylandBianco198419939
50 Federico M. MaciasTexasLat. amer.198419939
51Walter McMillianAlabamaNero198819935
52Gregory R. WilhoitOklahomaBianco198719936
53James RobisonArizonaBianco1977199316
54Muneer DeebTexasO198519938
55Andrew GoldenFloridaBianco199119943
56Adolph MunsonOklahomaNero1985199510
57Robert C. CruzArizonaLat. amer.1981199514
58Rolando CruzIllinoisLat. amer.1985199510
59
Alejandro HernandezIllinoisLat. amer.1985199510
60Sabrina ButlerMississippiNero199019955
61 Joseph Burrows Illinois Bianco1989 1996 7
62Verneal JimersonIllinoisNero1985199611
63Dennis WilliamsIllinoisNero1979199617
64Roberto MirandaNevadaLat. amer.1982199614
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Lun 22 Dic - 17:57

65Gary GaugerIllinoisBianco199319963
66Troy Lee JonesCaliforniaNero1982199614
67Carl LawsonIllinoisNero199019966
68David W. GrannisArizonaBianco199119965
69Ricardo A. GuerraTexasLat. amer.1982199715
70 Benjamin HarrisWashingtonNero1985199712
71Robert HayesFloridaNero199119976
72
Christopher McCrimmon
Arizona
Nero
1993
1997
4

73Randall PadgettAlabamaBianco199219975
74James Bo CochranAlabamaNero1976199721
75Robert L. Miller Jr.OklahomaNero1988199810
76Curtis KylesLouisianaNero1984199814
77Shareef CousinLouisianaNero199619993
78Anthony PorterIllinoisNero1983199916
79Steven SmithIllinoisNero1985199914
80
Ronald WilliamsonOklahomaBianco1988199911
81
Ronald JonesIllinoisNero1989199910
82Clarence Dexter Jr.MissouriBianco199119998
83Warren D. ManningS. Carolina Nero1989199910
84Alfred RiveraN. CarolinaLat. amer.199719992
85Steve ManningIllinoisBianco199320007
86Eric ClemmonsMissouri Nero1987200013
87Joseph N. GreenFloridaNero199320007
88Earl WashingtonVirginiaNero1984200016
89William NievesPennsylvaniaLat. amer.199420006
90
Frank Lee Smith - deceduto prima dell'esonero Florida
Nero
1986
2000
14
Yes
91
Michael Graham
Louisiana
Bianco
1987
2000
13

92Albert BurrellLouisianaBianco1987200013
93Oscar Lee MorrisCaliforniaNero1983200017
94Peter LimoneMassachusettsBianco1968200133
95Gary DrinkardAlabamaBianco199520016
96Joaquin J. MartinezFloridaLat. amer.199720014
97Jeremy SheetsNebraskaBianco199720014
98Charles FainIdahoBianco1983200118
99Juan R. MelendezFloridaLat. amer.1984200218
100
Ray KroneArizonaBianco1992200210
101
Thomas Kimbell Jr.PennsylvaniaBianco199820024
102Larry OsborneKentuckyBianco199920023
103Aaron pattersonIllinoisNero1986200317
104Madison HobleyIllinoisNero1987200316
105Leroy OrangeIllinoisNero1984200319
106Stanley HowardIllinoisNero1987200316
107Rudolph HoltonFloridaNero1986200316
108Lemuel PrionArizonaBianco199920034
109Wesley QuickAlabamaBianco199720036
110John ThompsonLouisianaNero1985 200318
111Timothy HowardOhioNero1976 200326
112Gary L. JamesOhioNero1976 200326
113Joseph AmrineMissouriNero1986 200317
114Nicholas YarrisPennsylvaniaBianco1982 200321
115Alan GellN. CarolinaBianco1998 20046
116Gordon SteidlIllinoisBianco1987 200417
117Laurence AdamsMassachusettsNero1974 200430
118Dan L. BrightLouisianaNero1996 20048
119Ryan MatthewsLouisianaNero1999 20045
120 Ernest Ray Willis Texas Bianco1987200417
121 Derrick Jamison Ohio Nero1985200520
122 Harold Wilson Pennsylvania Nero1989200516
123John Ballard Florida Bianco200320063
124Curtis McCartyOklahomaBianco1986200721
125Michael McCormick
TennesseeBianco1987200720
126Jonathon HoffmanN. CarolinaNero1995200712
127Kennedy Brewer MississippiNero1995200813
128Glen ChapmanN. CarolinaNero1994200814
129Levon JonesN. CarolinaNero1993200815
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Lun 22 Dic - 18:02

è agghiacciante questo elenco... a colpo d'occhio poi sembrerebbero più neri...

io non so come si possa dire... chi ha fatto... merita la stessa fine...

rispetto ogni opinione... ma non la condivido assolutamente...

la pena di morte è assolutamente esecrabile... non sta proprio nel mio vocabolario...
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Lun 22 Dic - 18:07

URSY un pedofilo ke violenta un bimbo di 4 anni merita di vivere secondo te? Metti ke sia tuo figlio....lo mettono in galera e tu ( Stato ) devi pagargli vitto,alloggio e cure medike....bhè se permetti io nun ce sto!!!!!

Ripeto ke so benissimo ke le leggi prevedono tutto ciò.....e ke quello ke scrivo è solo una mia opinione....magari sbagliata x molti ma tale rimane!!!!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Lun 22 Dic - 18:20

Nessuno discute la tua reazione individuale Fiokketta, non la discuterei nemmeno se ti vedessi scannare uno che sta cercando di fare del male a tuo figlio. Ma questa e' una normale reazione d'odio, e la razionalita' non centra nulla. Diventa invece discutibile chi deve affrontare questo argomento per legiferare e ragiona come stai facendo tu, perche' l'odio acceca e non considera vari aspetti. Anche il pedofilo e' una vittima il piu' delle volte ed il meccanismo che ha assorbito e' quello che gli e' stato imposto a sua volta. Sono d'accordissimo a renderlo inerme e questo per il bene della comunita', ma e' immorale condannare una vittima la cui vita e' stata rovinata, praticamente nel momento in cui ammazzassi il pedofilo c'e' una grossa probabilita' che condanni anche la vittima del pedofilo stesso, solo che lo farai piu' avanti.
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Lun 22 Dic - 18:26

Fiokk io credo che ad un genitore vadano perdonati pensieri forcaioli... perché mi immedesimo in questi... e credo che il dolore faccia invocare per forza di cose la pena di morte...
questo (pur non condividendolo) lo giustifico... ma sono persone che soffrono... non si può chieder loro un ragionamento diverso dopo lo shock che hanno subito...
Messo questo da parte... io non ho il diritto di invocare la morte di una persona... e non è in me tra l'altro ergermi a giudice supremo... e impartire una pena tale... sono assolutamente contraria... e per me tutti hanno il diritto di vivere... qualunque sia il crimine...
I pedofili sono persone che hanno subito le stesse crudeltà che infliggono alle loro vittime nella maggior parte dei casi (nessuno si prende la briga però di cercare chi ha fatto loro del male) e possono anche reiterare il crimine... ma vanno curati (e bene) in primis... perché qualcuno può essere recuperato e reintegrato nella società...
A questo punto credo che manchi questa cosa sia nel comune pensare... sia proprio come effettiva realizzazione...
Ma più terra terra... se io scoprissi che mio fratello è un pedofilo... come azz faccio a dire "merita la morte"?
Ma si pensa davvero che la sofferenza passi solo per gli straziati cuori dei familiari delle vittime?
E i familiari dei rei? Non soffrono?
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Lun 22 Dic - 18:45

Se scoprissi ke mio fratello è un pedofilo e ha violentato uno o più bimbi lo ammazzerei co le mani mie!!!!!
il fatto ke i pedofili si comportano in modo tale xkè a loro volta hanno subito non è una giustificazione
valida!!!! Curarli così poi potranno avere una vita normale e costruirsi a loro volta una famiglia? Bhè no....xkè i bambini ke hanno subito violenza non dimentikeranno MAI!!!!!!

So benissimo ke le mie idee potrebbero far rabbrividì i benpensanti ma non mi interessa!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Lun 22 Dic - 18:56

beh... io non vorrei andare oltre...

mi spiace che in questo caso la pensiamo in maniera diametralmente opposta...

desolato
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da MAY il Lun 22 Dic - 18:56

Dovrei aggiungere qlcs ma non ne ho voglia, in ogni caso la penso come Fiokketta.
avatar
MAY

Gatto

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da YARIS il Lun 22 Dic - 23:17

io quoto fiokketta,quoto e riquoto!
anche perchè, vedere la mia principessina-futura figlia-vittima di violenze mi fa rabbrividire!il governo,fa bene in questo periodo a proporre gli slogan contro il turismo a questo fine!

non penso che una persona intelligente come te, abbia un fratello carnefice fiokk!

YARIS

Ratto

Torna in alto Andare in basso

Dove nascono i mostri ....

Messaggio Da 47mirtocheparla il Lun 22 Dic - 23:52

Italia Sera
Edizione n. 1472 del 20/11/2007
Cronaca Roma
Per il 36% dei casi si tratta di abusi sessuali nei confronti di bimbi fra 6 e 10 anni
In aumento nella Capitale i maltrattamenti dei minori

di Marina Ciavarro
Dal 1998 ad oggi, 516 minori sono arrivati al Centro Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia per un presunto o accertato maltrattamento o abuso sessuale. Per la maggior parte (36%), si è trattato di bambini di età compresa tra 6 e 10 anni, al 55,90% femmine e al 44,10% maschi. Nell’87,57% si è trattato di bambini di nazionalità italiana. I dati, elaborati dal Centro Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia, sono stati presentati ieri mattina in Campidoglio alla presenza dell’assessore capitolino alle Politiche sociali, Raffaela Milano e del direttore del Centro, Luigi Cancrini. I tabulati presentati in Campidoglio rivelano come nel 25,34% dei casi la tipologia di abuso riscontrata sui minori del Centro aiuto coincida con l’incuria, nel 21,23% dei casi si tratta di maltrattamento psicologico, nel 10,50% di maltrattamento fisico e nel 10,98 di abuso sessuale. “Nella maggior parte dei casi - ha detto Milano - le violenze si consumano all’interno dei nuclei familiari, situazioni di sofferenza difficili da intercettare, spesso denunciate dalla scuola”. Il Centro aiuto interviene in “secondo livello”, ovvero nei casi di emergenza sociale sui minori, quando la situazione è stata già segnalata dal tribunale dei Minori o dai servizi sociali.
Nei casi di abuso sessuale su minore, si legge tra i dati presentati in Campidoglio ed elaborati dal Centro aiuto al bambino maltrattato e alla famiglia, la violenza si è prolungata per oltre 4 anni (38% dei casi) e nel 12% dei casi per meno di 6 mesi. Nella maggior parte delle situazioni (41,7%) ad esercitare la violenza su minore è stato il padre e nel 23,80% dei casi, si è trattato di parenti. Per quanto riguarda le caratteristiche del maltrattamento fisico, nel 65% dei casi si è protratto per più di 4 anni e nel 64,37% delle situazioni è stato esercitato dal padre del minore. Il maltrattamento psicologico ha avuto, nell’80% dei casi una durata superiore ai 4 anni e, nel 45,22% delle situazioni è stato commesso dalla madre (43% dei casi dal padre). L’indagine rivela anche come la violenza si consumi, nel 50% dei casi, in famiglie costituite da genitori biologici che vengono assistiti con visite domiciliari e colloqui con gli insegnanti. Nel 32,56% degli interventi del Centro aiuto, il minore è stato allontanato dalla famiglia di origine e inserito in comunità, o affidato ad altro parente (13,76%). Spesso, il Centro aiuto agisce tramite sostegno psicologico (19,38% dei casi) o psicoterapia (7,56%). “Non è pensabile - ha detto il garante regionale per l’Infanzia Franco Alvaro - che fuori Roma non esista una rete di servizi sociali dedicati all’infanzia, l’esempio romano deve essere trasferito in altri comuni, tenendo conto delle caratteristiche dei vari territori”. Alla presentazione dei dati del Centro aiuto hanno partecipato anche il presidente dell’Istituto Santa Maria in Aquiro (Isma), Paola Guerci, e il rappresentante della procura presso il tribunale dei Minori, Simonetta Matone. “Voglio denunciare la debolezza dei servizi dell’infanzia. In questi giorni si sta pensando d presentare degli emendamenti bipartisan alla Finanziaria, per rinforzare questa rete di sevizi”. Lo ha detto il professor Luigi Cancrini, psicoterapeuta e direttore scientifico del Centro aiuto al bambino maltrattato e alla famiglia intervenendo, in Campidoglio, alla presentazione dei dati sull’attività del centro. Secondo Cancrini, “i numeri dei servizi sociali sono deboli rispetto alla realtà dell situazioni. In particolare abbiamo bisogno di serviz specialistici e di figure esperte”.
Tutti i giorni due bambini
vittime di violenza in casa

Molestie sessuali e botte: i dati spaventano



I dati choc delle Asl:
«Ogni anni oltre 700 abusi»
EMANUELA MINUCCI
TORINO
Settecento casi in un anno, il 2006, quello appena passato. Due al giorno, un’enormità. Bambini che, dal primo anno di vita in su, finiscono al pronto soccorso per un gioco a cui non avrebbero mai voluto partecipare: l’abuso, la molestia sessuale spesso aggravata dal fatto che è maturata fra le mura domestiche. O, ancora, botte. Botte da orbi, inflitte dalla madre o dal patrigno a bambini che non sanno ancora parlare o hanno così paura di farlo che taceranno per sempre.

Sono «gli orchi della porta accanto» come li chiamano pediatri e psicologici. Genitori insospettabili, magari professionisti, magari plurilaureati. Altro che alcolisti o tossici. Sembrano gente di tutto rispetto e non risparmiano al loro piccolo le più bieche violenze. E anche a Torino - come dimostrano le ultime tragiche storie di infanzia spezzate come quella di Giorgio, Melania e Ines - non mancano gli esempi. Ecco perché ieri, il Consiglio comunale, su iniziativa di Lucia Centillo (Ulivo), Federica Scanderebech e Antonello Angeleri (Udc) ha approvato un ordine del giorno proprio contro la violenza ai minori. Un documento per dare più sostegno a chi lavora per salvare queste creature: come i pediatri dell’ospedale infantile Regina Margherita responsabili del progetto «Bambi». Dal 2002 a oggi hanno esaminato 404 casi, di cui alcuni raccapriccianti. E hanno accettato di parlarne con «La Stampa» (usando com’è ovvio nomi di fantasia) proprio perché si capisca che l’orco può essere anche fra noi.

Se pensate che io stia cercando di difendere il pedofilo o chi usa violenza su un minore fate un grosso errore e lo anticipo. Io credo che ci siano dei livelli diversi in una discussione : Uno e' quello che ci fa parlare con la pancia, condivisibile niente da dire, chiunque non abbia problemi di sorta condannera' queste persone, anzi prese sul fatto potrebbe adirittura linciarle con le proprie mani. Altro livello di discussione e' quello che tende ad analizzare il problema cercando di osservarlo con occhio critico, per cercare se non di risolverlo, di renderlo meno ampio. Non se ne esce fuori altrimenti, un legislatore deve cercare di dare il massimo del suo contributo critico riguardo al fenomeno, ma mentre negli ultimi tempi destra e sinistra urlano all'odio, tagliano fondi indispensabili ad associazioni che sul campo cercano di prevenire. Ma perche' urlano all'odio ? Perche' la gente lo recepisce quest'odio e la gente vuole dire voti. Ecco perche' Fiokketta cerco di portarti ad un altro livello di discussione, senza condannare quello di pancia quello dell'orrore ma cercando di farti capire che fermandoci a quello questi problemi rimangono.
Anche il discorso sul rom che prende l'auto completamente ubriaco ed ammazza 4 persone, e' giusto che paghi, e' giusto che stia dentro ma non per vendetta ma per certezza della pena che deve essere equa. Tale pena dovrebbe in un mondo utopico permettere all'individuo di capire il proprio errore fino a prodigarsi successivamente contro quel problema che ha rovinato 5 vite, quelle delle vittime e la sua. Piuttosto mi va bene che le pene siano aumentate in maniera preventiva : Ti becco ubriaco alla guida ? Via la patente e qualche bel mese di galera certo. Se la pena non diventa preventiva, e credimi pure in america si sono accorti che per esempio la pena di morte non abbassa gli omicidi, non ha senso, rimane una vita per un'altra vita e poi di nuovo punto a capo.
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Mar 23 Dic - 0:20

Mirto guarda ke io il tuo punto di vista l'ho capito....ma resto comq della mia idea!! Il carcere è troppo poco!
Non mi va giù ke un pedofilo o uno ke scioglie bambini nell'acido venga assistito sfamato e curato da me ( Stato).... vedere Olindo e Rosa ke al processo se la ridono mi fa ribrezzo.. e gli psicologi ke se permettono de dì ke sti 2 non possono restà separati xkè altrimenti potrebbero suicidarsi! Ma x favoreeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da YARIS il Mar 23 Dic - 0:43

bbeh,fiokk...c'è distinzione e distinzione nelle cose!
tantee mamme quando hanno un figlio uccidono i bimbi o li fan soffrire per depressione(vedi la fotomodella di vercelli)!
il caso di olindo e olinda è orripilante!

YARIS

Ratto

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da URSULA il Mar 23 Dic - 3:30

e gli psicologi ke se permettono de dì ke sti 2 non possono restà separati xkè altrimenti potrebbero suicidarsi!
gli psicologi fanno il loro dovere... non si PERMETTONO... ma sono chiamati per constatare la condizione in cui è approdata la psiche di X persona...

non penso che si dia in pasto a tutti una leggera ipotesi di suicidio... se l'hanno detto... è così...
e anche se il crimine è sicuramente esecrabile... prevalgono sempre i diritti umani... e questi valgono per tutti... dall'extracomunitario dell'ascolano... alla ThyssenKrup di Torino...

Perché la ThyssenKrup di Torino dovrebbe essere meno "condannabile" dei coniugi Romano?

Cax... ci hanno perso la vita diverse persone... e l'acciaieria o meglio i responsabili avrebbero dovuto mettere a norma lo stabilimento torinese... per "risparmiare" non l'hanno fatto... perché non c'è lo stesso sdegno che c'è verso i coniugi Romano?
avatar
URSULA
Staff

Dragone

http://ursulaforum.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Mar 23 Dic - 3:35

FIOKKETTA ha scritto:Mirto ho detto ke KIUNQUE spezza una vita merita di fare la stessa fine!!!! Senza distinzione di razza , stato sociale o altro!!!!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Mar 23 Dic - 14:26

Si pero' Fiokke' arriviamo al dunque, oltre le frasi da far west : Tu ti vedi costretta a fare una legge per questo. Mi dici quali sono i reati che per te implicano la condanna massima ? E' la stessa cosa chi uccide ubriancandosi ed investendo una persona da chi uccide come Olindo, da chi uccide per difendere la gioelleria rapinata, da chi uccide per passione, da chi uccide perche' ha sbagliato una diagnosi, da chi uccide per un uno sparo sull'autostrada con la divisa da poliziotto ?. Insomma va bene dire a morte tutti, ma ora mi piacerebbe che tu fossi lo stato e decidessi chi condannare o meno. Se non te la senti di farlo, o non ne sei in grado allora il tuo urlo: "ammazziamoli tutti !" perde completamente di significato perche' demanda agli altri la decisione.
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da FIOKKETTA il Mar 23 Dic - 14:35

I pedofili tutti, gente di mafia tutta, ubriaki al volante tutti, kiunque abbia causato la morte di altre persone x negligenza e menefreghismo!!!
Ki si difende da una rapina no....anzi fa bene a sparà!
avatar
FIOKKETTA

Cane

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da 47mirtocheparla il Mar 23 Dic - 14:51

Bene allora ti raccontero' una storia che conosco personalmente :

Un infermiera che aveva un forma di narcolessia e che aveva dichiarato fu mantenuta in servizio coprendo anche i turni notturni. Un giorno scambio' una flebo di un tipo con un altra che differiva solamente nell'etichetta per il resto completamente uguale, lo scambio avvenne durante la notte, e mori' un bambino di 4 anni. Questa donna subi' un processo e fu condannata la pena inflitta fu inferiore ai 3 anni. Io la conobbi proprio mentre il processo era in corso, una donna distrutta, madre anch'essa e da sempre innamorata dei bambini, sotto cure psichiatriche sotto effetto di psicofarmaci che le limitavano le crisi di panico. Secondo il tuo metro questa donna, madre avrebbe dovuto essere eliminata, e tu giudice e boia l'avresti eliminata sotto gli occhi dei suoi figli, perche' per affermare quello che affermi senza neanche soffermarti e dichiarando morte a tutti devi essere la prima a sentirti a posto nell'impugnare la mannaia.
avatar
47mirtocheparla

Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: PENA di MORTE

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum